15 marzo, 2018

Poesia dedicata al pittore sassarese Ettore Spada

Poesia...Dietro la maschera.

Sorridon gli occhi
nel buffo viso
tra smorfie di simpatica ironia
sbeffeggianti falsi modelli
di una banale quotidianità
pregna d'ipocrisia.
Da dietro la vetrata
del tuo speculare “io”
rubi ogni essenza della natura,
goccia dopo goccia
poggi sulla tavolozza,
con estrosa creatività,
rivelando sulla tela,
dell'arte tua,
l'originalità.
Profumano le marine,
i paesaggi, i fiori
dei tuoi sentimenti
dei tuoi valori.
Nei ritratti
è il tuo esser speciale,
ivi cogli l'attimo fuggente
dell'”ecce homo”
denudandolo dell'apparenza,
lo avvolgi di velata sofferenza
di tormenti,
passioni...
dal gregge lo elevi
ai suoi reali valori.


Tettuccia


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Heya! I'm at work browsing your blog from my new
iphone! Just wanted to say I love reading your blog and look forward to all your
posts! Carry on the superb work!

maria antonietta Sechi ha detto...

thank you