11 marzo, 2018

poemetto...Eleonora d'Arborea...III parte...gallurese con traduzione

Elionora d'Arborea


Pinsammintosu Brancalioni
assudighendi a Barcellona
a faiddà cù lu Re d'Aragona
di lu “dirittu” a la suzzissioni.
La cunsegna è meda dilicata
iddu di lu re è vassallu sinzeri
ma non è cussì pà la mudderi
ch'è mandataggiu d'imbasciata.
Ammazzàtu lu fraddetu Ugoni
cun Biniditta, la fiddoleta sòa
Elionora, tissendi una tela nòa,
di li riultosi arreggi ribillioni.
Innanz'a li sò fideli, la domina,
attidiata che lioni a cori firutu
a riunì sutt'a lu d'Arborea Casatu
li duminii giudicali s'arrimmina.
Cù la missiva re Pedru infolma
d'aè presu in manu la situazioni
a stà prinzipi Federicu pruppuni,
in rispittosa ma risoluta folma.
Lu fiddolu sòu, parò, è stedditu
idda si filma che Giùdizi Riggenti
di lu Giudicatu, comm' assulventi
ad una regula di lu“Saldu Dirittu.
Lu colzu maritu pon'attinzioni
a cunvinzì lu re chi è affari bonu
aunì li giudicati in un solu tronu
pà lu re d'Aragona in diuzioni
Lu re spagnolu, fulbu elementu,
fiuta abbeddu, di dama Elionora
ch'è di piddassi, abili tissidora,
tutta l'isula è lu sò miramentu.
Brancalioni è tentu prisgiuneri
a la colti di lu re di pezzamala
titoli di conti e baroni li rigala
punendi dùbbi tra maritu e mudderi....



Eleonora d'Arborea
terza parte

Pensieroso è Brancaleone
nel raggiungere Barcellona
per conferire con il re d'Aragona
del diritto alla successione.
Il suo compito è molto delicato
egli è del re un vassallo fedele,
altrettanto non si può dire della moglie
della quale deve consegnare l'ambasciata.
Assassinato il fratello Ugone
insieme a Benedetta, la sua figliola,
Eleonora, tessendo una nuova tela,
dei sovvertiti blocca la ribellione.
Conducendo i suoi fedeli la “Domina”,
irata come un leone ferito al cuore,
a riunire sotto il Casato d'Arborea
i territori giudicali, s'affretta
Con la missiva, Carlo quarto, informa,
d'aver ripreso il dominio della situazione,
d'esser Principe del Casato Federico propone,
in rispettosa ma risoluta forma.
Il figlio suo, però è un bambino,
Ella si proclama Giudicessa Reggente
del Giudicato, come ad assolvere
ad una regola del “Diritto Sardo”.
Il “povero” marito con con debita ttenzione
cerca di convincere il re che è un buon affare
riunire più giudicati in un solo trono
tutti devoti al re d'Aragona.
Il re spagnolo è un furbo elemento
fiuta subito, di donna Eleonora
che di appropriarsi, furba tessitrice,
tutta l'isola è il suo intento.
Brancaleone è trattenuto prigioniero
alla corte del re scaltro, cinico
gli dona titoli di “conte”, “barone”
ponendo dubbi tra moglie e marito....





2 commenti:

Anonimo ha detto...

Wonderful blog! I found it while searching on Yahoo News.

Do you have any tips on how to get listed in Yahoo News?
I've been trying for a while but I never seem to get there!

Appreciate it

maria antonietta Sechi ha detto...

mi dispiace...no