La fantasia e il tempo viaggiano insieme mescolando i colori

BENVENUTI NEL MIO BLOG...il mio diario di viaggio tra fantasia e realtà. Se passate lasciate un commento..mi farete cosa gradita Mariantonietta

Visualizzazioni totali

se ti piacciono i miei "appunti di viaggio" iscriviti tra i miei lettori fissi.....mi farà piacere.

13 ottobre, 2017

poesia...Terra mia

Tarra mea con traduzione


Campi e monti in silena sulitài
di la tarra mea, carignat'a 'enti
ch'a, buca ciusa, muitani l'eventi
di li stilpi, onor'e 'antu di salditài


Sulendi nant'a la tratta di l' istoria
di chista tarr'antiga, chi pà biddesa
'ulian'appatrunàssi dugna ricchesa
accuditi strangi, pà 'antu e gloria.

In rocchi manni, sò radizati conti,
unu nant'a l'altu in tholos e nuraghi
in mezu a macci punziuti che aghi
puzzi sacri sutta e beltili innariati.

Ancora oggi a lu tempu risistendi
ill'alba sò ficuti che riu i lu sò lettu
a pinna scriu lu ghi mi sula lu 'entu
zilcu lu nòu, li tratti 'ecci sulchendi

Terra mia
Campi e montagne in serena solitudine
della mia Terra accarezzata dai venti
che senza parole, spirano gli avvenimenti
delle progenie, onore e vanto di sardità.

Soffiando sulle tracce della storia
di questa Terra antica, che per bellezza,
volevano appropriarsi d'ogni ricchezza,
stranieri arrivati, per vanto e gloria


In grandi massi, sono le radici della storia,
uno sopra l'altro dei tholos e nuraghi
in mezzo la macchia pungente come aghi
pozzi sacri sotto e beltili elevati nell'aria

Ancor oggi resistono al tempo
in prati erbosi sono fissi come il fiume nel suo letto
con la penna scrivo ciò che mi spira il vento

cerco il nuovo solcando sulle vecchie tracce.


Nessun commento: