La fantasia e il tempo viaggiano insieme mescolando i colori

BENVENUTI NEL MIO BLOG...il mio diario di viaggio tra fantasia e realtà. Se passate lasciate un commento..mi farete cosa gradita Mariantonietta

Visualizzazioni totali

se ti piacciono i miei "appunti di viaggio" iscriviti tra i miei lettori fissi.....mi farà piacere.

16 agosto, 2014

Così è...poesia su immagine

Nel dipinto è rappresentato uno scorcio della costa di Portotorres....sullo sfondo la chiesetta di Balai



05 agosto, 2014

attimi...chiudo un pò, per ferie

Sono le ore 22.
Fa un caldo "pazzesco"...lo scrivo tra virgolette perchè in realtà è una calda, normale serata di Agosto.
Certamente si nota , almeno, la mia cervicale, nota lo sbalzo climatico in questi ultimi giorni.
La scorsa settimana pioggia e freddo novembrino...oggi è Agosto.
Anche il tempo avrà necessità di qualche seduta dallo "strizzacervelli."
Io mi sto preparando...ancora due giorni e arriverà una mia cucciolata : figlio, moglie e.....tatatatatatata....pepepepepe....fiuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu...rullo di tamburi, squillino le trombette...avanti con i fischietti...sta per arrivare la mia principessina...Lulù
Non ha ancora 4 anni...io ho  a disposizione due giorni per tirarmi di dosso una zavorra di anni e ritornare bambina...
vi abbraccio...non mi scordate...vedremo se troverò qualche attimo per affacciarmi su questa terrazza dove io sono me stessa e voi splendide "persone"

un bacio

02 agosto, 2014

Attimi....mi sono fermata un attimo..

Buongiorno
stamattina mi sono svegliata con il desiderio di fermarmi un attimo, uno di quegli attimi speciali, nei quali rifletto...oddio rifletto?
è una frase troppo forte!...diciamo che cerco di destreggiarmi tra una parte di me che si "desta"" al cinguettio degli uccellini, il "buongiorno" sgraziato delle colombe che si corteggiano e quell'altra me che vorrebbe dormire
Sono sveglia , vedo dal balcone le colombe: sono bellissime: volteggiano dal ramo di un albero del giardino alla grondaia del vicino, prima l'una poi l'altra.
Il loro canto sarà pure un meraviglioso richiamo d'amore , ma a me pare strano che due teneri amanti possano scambiare messaggi con quei suoni gutturali, chiusi dentro una mono- nota.
Le osservo giocare. Sono bellissime nei loro brevi voli, or di qua, or di là...si fermano qualche attimo per tubare e ripartono, finalmente stanche si fermano sul mio cancelletto...per far l'amore???...noo...per leggersi il quotidiano caldo, appena sfornato?? noo...per....? noooo
Il mio cancelletto tra ibiscus fioriti di rosso e giallo, edera, vite americana , gerani multicolori... è  fonte di tecnica ispirazione...skakazzare ...e si, il mio pollice verde risveglia sensi di alta levatura.
Il primo gradino della scala, di cotto rosso...sembra un cesso!...direte voi...noo! prendiamola sul romantico....sembra la tastiera di un pianoforte innamorato per la prima volta... i tasti, bianchi e neri, sono saltati per eccesso di fibrillazioneè  ...bello è???
Le skakazzate semiliquide in bianco e nero delle colombe sono , per voi un attimo di poetica descrizione, per me....la canna dell'acqua e la ramazza per pulire...ahahah
ridiamoci sopra!...c'è di peggio.
Gli occhiali....per esempio.
Appena li poggio...svaniscono nel nulla...e non sto esagerando.
Quando andai dall'ottico per scegliere gli occhiali come da richiesta di oculista , mi preparai al passo tanto importante con raziocinio....ehemmm...tutto femminile.
Lenti antiriflesso ma...chiare con la montatura ridotta alle stecche...così sono ben visibili gli occhi con quel lieve trucco che mi piace tanto. " Le stecche laterali, signora , le consiglierei queste!" mi disse l'ottico mostrandomi un paio di lenti con le stecche che fuoriescono da un buchino sopra la lente, trasformandosi in un ghirigoro in oro!"
"Le provi!" mi disse, sapendo già che avevo deciso.
Provo gli occhiali. Sono bellissimi
" ci vedo bene, mi stanno a meraviglia! esclamo
lui " vedrà quando avrà le sue lenti, come starà bene!"
Sento il prezzo della montatura, mi tengo al banco, sto per crollare dai tacchi...sorrido...
aggiunge il prezzo delle lenti! faccio velocemente il calcolo, con i soldi del costo della "montatura si potrebbero compare cinque paia di lenti.
Dubbio, con atroce senso di colpa!...dura solo un attimo.
La parte più "razionale di me- " ma comprali, sarebbe come se ti comprassi un gioiello, invece che metterlo nel collo  per impreziosire una scollatura...adesso si tratta del viso....su comprali...e poi è un pò di tempo che non compri un gioiello!"
Mi convinco, anche se sento in me, una voce semistrozzata che mi vorrebbe dire...bugiar...
E' fata.
Una settimana dopo ho i miei occhiali. Ci vedo benissimo e mi stanno bene.
Li tolgo un attimo per pulirmi il viso per la notte
è l'inizio di un incubo...li smarrisco tra i disegni del copriletto.
Li smarrisco ovunque, si mimetizzano nel nulla e .....non li posso richiamare nemmeno con il cellulare.