07 novembre, 2014

Attimi...finalmente piove

Finalmente piove.
Una pioggerellina autunnale accarezza lievemente il terreno stremato da una lunga siccità.
Il clima è tiepido. Si intuisce che è Autunno dalla stradina collinare, che conduce alla mia casa, cosparsa di foglie secche. Abbandonato il giovanil vestito, tra le braccia del vento volteggiano un ultimo passionale valzer in attesa di ritornare nel ventre materno.
D'istinto scendo le scale per recarmi nel giardino. Sono mesi che non piove. L'Estate prolungatasi oltre il tempo, mi ha stancata.
E adesso piove.
La mia parte infantile, pazzerella, sorda alla ragione mi spinge a ripetere un'esperienza che mi concedevo da bambina. Voglio provare, ancora, quell'emozione gioiosa, quell'armonioso equilibrio interno di pace, serenità che trovavo sotto la pioggia e non sapevo spiegarmi il perchè.
Nel mio giardino, colorato come a primavera, i fiori ma anche il più semplice ciuffo d'erba sono tesi verso il cielo.
Si dissetano alla fonte Divina. Lungo i gambi scorrono le goccioline, che cadendo sempre più fitte, raggiungono la Madre Terra.
Il profumo materno inebria le mie narici.
Dalle aride zolle si solleva una leggera coltre di vapore. Sono avvolta in una nuvola.
Anche io, come i fiori, ad occhi chiusi, tendo le braccia verso il cielo, desiderosa di sensazioni che vanno oltre la fanghiglia corporea, fuori dal tempo, più su, più su...nella luce oltre l'anima.
.La pioggia, così carezzevole, mi dona ora come allora, la sua "essenza" vitale.
Ed è sempre una meravigliosa scoperta.



                

8 commenti:

Vivy ha detto...

Uno scritto che trasmette bellissime immagini... ♥

Melinda Santilli ha detto...

Ciao Mietta, qui invece diluvia ma proprio di brutto!
Però ci voleva, una bella pioggia che rinfresca e disseta la terra e finalmente ci fa sentire in autunno.
Un grande bacione e grazie ancora per i tuoi auguri!

MikiMoz ha detto...

Mietta, anche a me l'autunno piovoso non dispiace (sempre che non lo sia troppo), difatti è figo goderselo con cenette, film, e amici.
Lo hai descritto molto bene, a me questa parte di anno mi fa pensare ai tempi della scuola.

Moz-

Enrico zio ha detto...

Mi piace la tua poesia! Se è allegorica OK :-)... ovvio scherzo.
Porca paletta quest'anno abbiamo visto solo acqua.
Sereno fine settimana un abbraccio.
enrico

maria antonietta Sechi ha detto...

ciao Mely
qui al mio paese è una normalissima giornata autunnale.
La prima. Le lucertole e i gechi che scorrazzavano nel giardino , sono spariti improvvisamente.
Dolce, tiepido, tenero Autunno
un abbraccio
Mietta

maria antonietta Sechi ha detto...

ciao Moz
e la prima partita a "scopone" ( carte e non ridere!) dopo cena...ehhhh!
fantastico Autunno...che nell'Autunno della mia vita mi riporti indietro nel tempo.
un abbraccio
mietta

maria antonietta Sechi ha detto...

uha,uha,uha
ciao Enrico
purtroppo il tempo è quello che "l'incoscienza umana" ha provocato.
grazie per la simpatia
un abbraccio
mietta

Xavier Queer ha detto...

Eh sì, la pioggia mi piace anche se poi preferisco la neve. Qui da me l'autunno è iniziato già da un pò, la ville lumiere con le foglie che cadono è bellissima.
Un grande abbraccio a nonna bis!