La fantasia e il tempo viaggiano insieme mescolando i colori

BENVENUTI NEL MIO BLOG...il mio diario di viaggio tra fantasia e realtà. Se passate lasciate un commento..mi farete cosa gradita Mariantonietta

Visualizzazioni totali

se ti piacciono i miei "appunti di viaggio" iscriviti tra i miei lettori fissi.....mi farà piacere.

01 aprile, 2014

ATTIMI...risveglio

ATTIMI....buongiorno.
Il mio risveglio mattiniero ha un ritmo costante : la luce del nuovo giorno mi solletica penetrando dalle tapparelle.
“oja, oja....mi si è allungato un pezzetto di naso!!!”
“dai fermati! Adesso dico la verità.....mihiiii...ma come sei precisino...kap...però!”
Ricominciamo con “l'errata corrige”.
La luce del nuovo giorno mi stravolge , mi rompe, entrando con irruenza dai vetri del finestrone a cui , la mia “dolce metà” ha affidato il compito di svegliarmi, sollevando al massimo la tapparella.
Dalla cucina proviene il “borbottio”, allegro andante con saltello, del caffè che sale dalla caffettiera.
“ buongiorno!” dico a quel profumo ,“ buongiorno” risponde la “mia metà”.
Stamattina mi sono svegliata: spiragli di luce penetravano dalle tapparelle abbassate!
Tace la caffettiera...”ma come è possibile?” penso.
Preoccupata allungo la mano nel letto per toccare la mia “dolce metà nella sperandio di sentire il calore umano.
“niente!!!...il letto è vuoto!”
“ Oddio che succede?” mi preoccupo sollevando la testa per guardare attorno.
La cervicale nel farmi la riverenza mi ricorda che lei c'è ,
e con dei giri, degni di un valzer viennese, fa roteare i mobili...na,na,na...nanana....mi suonano uno Strauss l'armadio seguito dai comodini, anche il vecchio cassettone zoppicando fa i suoi giretti, seguito da tutti i pezzi della camera compreso lampadario e quadretti.
Chiudo gli occhi, rimetto giù la testa.
“sicuramente sono morta !” penso
“ si ma tutti fanno festa?” mi risponde una voce sconosciuta che sento provenire dai “ piedi del letto!”
“ e a te che ti frega?” rispondo inviperita per quello sconosciuto che osa dire un pensiero che io stessa schiaccio perchè non esca.
Prendo coscienza di quanto sia assurdo tutto ,in modo particolare la presenza di quella voce che presumo provenga da un corpo..e non solo...è maschio!!!!...
“oddio che succede? Chi sei? Che vuoi?” grido cercando di dare un tono severo e convincente alla mia voce.
“ guarda che tu stai dormendo!” mi risponde la voce “sei dentro un sogno!”
“ ma mi vuoi far impazzire?” replico furibonda “ io sono sveglissima!!!” esagero
“ no, tu dormi!” riprende pacatamente lui
“guarda adesso ti dimostro che sono sveglia!” e faccio per sollevarmi e scendere dal letto in un solo botto.
“ attentaaaaa!” mi grida
“ sbammmmm patatrac!” rotolo cadendo come un sacco di patate giù dal letto
“ te lo avevo detto che dormivi!”
Ripete la voce
Lo guardo, sorride....seduta sul tappetto scoppio a ridere....sulla maglietta dello sconosciuto faccio in tempo a leggere “primo Aprile”.
Lui svanisce, dalla cucina arriva l'aroma del caffè insieme alla mia !dolce metà”:
“ ma sei caduta dal letto?” mi chiede preoccupato
“ ci sei cascato! “ rido “ era un pesce d'Aprile. Blocco la crescita del naso poggiando le dita contro le narici
Ride anche lui “ non cresci mai...sei una bambina...!” poi mi porta il caffè lo poggia sul comodino:
“ e adesso vai a lavarti le mani piccolina.... non si mettono le dita nel naso!”





Nessun commento: