La fantasia e il tempo viaggiano insieme mescolando i colori

BENVENUTI NEL MIO BLOG...il mio diario di viaggio tra fantasia e realtà. Se passate lasciate un commento..mi farete cosa gradita Mariantonietta

Visualizzazioni totali

se ti piacciono i miei "appunti di viaggio" iscriviti tra i miei lettori fissi.....mi farà piacere.

11 aprile, 2014

ATTIMI: un mattino di PRIMAVERA


Buon giorno...sono le sei del mattino.
Oltre la tenda, un filare serpeggiante di luci allumina la strada che attraversa il paese.
E' ancora buio.
Tace ogni suono umano.
Mi siedo al computer spento. I gomiti poggiati sulla scrivania. I sensi perduti nel silenzio.
Dal giardino arriva il cinguettar degli uccelli ed il pigolio della nidiata.
Stimolo all'immaginazione che muove la bobina creando immagini, feed-beack di dolcezza primaverile.
La mamma fa le ultime raccomandazioni agli implumi neonati..." state vicini, non uscite dal nido, le vostre ali non sono pronte per volare!.
Adesso ,con il papà ,andremo a cercare cibo per la prima colazione"
Il papà rivolto al figlioletto più ardito, chè, schiudendo l'ovetto per primo era sgusciato fuori :"'naggia che fatica nascere!" poi aveva cinguettato a strilli irati : "ho fame!!!"
" stai giudizioso, non fare il furbetto...se tenterai di volare potresti cascare a becco in giù ai piedi dell'albero....l'altra volta ho fatto un volo folle per arrivare e salvarti ,appena in tempo,...il gatto aveva già sollevato la zampa..."
"BA BENE!" risponde l'implume ardito pensando " quanto rompono questi genitori!...uffahh...che fiducia???.appena sbagli, alla minima occasione, a ricordartelo...come se io potessi mai dimenticare quegli artigli puntati da occhi bramanti un delizioso bocconcino!”
Nasconde il brivido che, come una freccia, lo percorre dal capino alla zampina
La madre, leggendolo negli occhi, lo accarezza con la piuma più delicata della sua ala " ehi,ehi piccolo....domani ti darò la prima lezione di volo!"
Il piccolo si struscia sull'ala della mamma che lo bacia con tenere beccate.
“Andiamo!” la chiama il compagno di volo “ tutte uguali 'ste mamme...
...... qui mi fermo, desidero un caffè.
Vado a prepararmi un caffè....ops!.. una forte tentazione mi blocca..mi sento come il cane di Pavlov....ho visto IL BARATTOLO DELLA NUTELLAAAAAAA!!! “.resisti...resisti...ommmm...ommm!" mi autosuggestiono CONCENTRATA COME come un "bonzo" " riuscirò a passare davanti alla nutella e a schivarla???...ma...nn ve lo dirò maiiii..eheheh
altrimenti lo spierete a mio marito...e i miei figli??? le mie nipotine...???
“oddio che figura da bambina farei!!!!
Buon week end a chi legge

Foto: Buon giorno...sono le sei del mattino.Oltre la tenda un filare serpeggiante di luci allumina la strada che attraversa il paese.E' ancora buio.Tace ogni suono umano. Dal giardino sento il cinguettar degli uccelli ed il pigolio della nidiata.Immagino la mamma che fa le ultime raccomandazioni agli implumi neonati..." state vicini, non uscite dal nido ,ancora non sono pronte le vostre ali.Adesso ,con il papà ,andremo a cercare cibo per la prima colazione"Il papà rivolto al figlioletto più ardito perchè, schiudendo l'ovetto per primo era sgusciato fuori :"'naggia che fatica nascere!" poi aveva cinguettato "ho fame!!!"" stai giudizioso, non fare il furbetto...se tenterai di volare potresti cascare a becco in giù ai piedi dell'albero....l'altra volta ho fatto un volo folle per arrivare e salvarti ,appena in tempo,...il gatto aveva già sollevato la zampa...""BA BENE!" risponde l'implume ardito pensando " quanto rompono questi genitori!...uffahh...che fiducia???.La madre leggendolo negli occhi lo accarezza con la piuma più delicata della sua ala " ehi,ehi piccolo....domani ti darò la prima lezione di volo!"Il piccolo si struscia sull'ala della mamma...... qui mi fermo vado a prepararmi un caffè....ops ho una forte tentazione....ho visto la nutella...resisti...resisti...ommmm...ommm!" mi autosuggestiono come un "bonzo"" riuscirò a passare davanti alla nutella e a schivarla???...ma...nn ve lo dirò maiiii..eheheh

4 commenti:

Enrico zio ha detto...

Ma come puoi passare davanti a quel barattolo senza infilarci almeno un piccolo timido ditino? :-)
Mai resistere! Pensa come ci rimarresti male se marito nipoti e magari anche gli uccellini svuotassero il vasetto. :-)
Buon fine settimana un abbraccio
enrico

maria antonietta Sechi ha detto...

ciao
si, è vero....il problema non sarebbe infilare il dito nel barattolo una volta...è che il dito assume un ritmo ripetitivo, nevrotico....va e torna....solo alla fine ...oddio! che ho fatto? 'naggia a me!!!!..eheheheh
un abbraccio

Vivy ha detto...

ahahaahahaha!! e come si può posarla?? come? comeeee?? :D
un bacione e buonissimo week end!

maria antonietta Sechi ha detto...

ahahah...anche a te carissima...