20 giugno, 2012

poesia....Il vento



Celato sguardo,
passo controvento
avanzo
tra rumori
profumi
sapori
dell'onda
aggredita
dalla furia del maestrale
Sul sereno viso
mai lacrime di sale,
solo amore condiviso.

I capelli,
al vento,
fluttuanti,
carezze vibranti
ricevono
dalle sue mani
simili alle tue.
Persuasiva
sicurezza.
Abbandono
in voluta
ebbrezza.

                                                  

2 commenti:

fata confetto ha detto...

Versi che sanno di mare e che del mare danno il senso del movimento e del mutamento nella continuità.Ciao Marilena

maria antonietta ha detto...

grazie....un abbraccio...................smack
io ed il mare siamo in simbiosi, soprattuto se soffia il maestrale e la spiaggia è deserta, ad occhi chiusi, cammino controvento, rabbrividendo di piacere, alle sue forti ,liberatorie carezze
naria antonietta