La fantasia e il tempo viaggiano insieme mescolando i colori

BENVENUTI NEL MIO BLOG...il mio diario di viaggio tra fantasia e realtà. Se passate lasciate un commento..mi farete cosa gradita Mariantonietta

Visualizzazioni totali

se ti piacciono i miei "appunti di viaggio" iscriviti tra i miei lettori fissi.....mi farà piacere.

28 febbraio, 2011

poesia: una mamma alla sua figlia....

quando nascesti
ero poco più di una bambina,
ti misero tra le mie braccia
ed io ebbi per la prima volta
la tanto sognata bambolina.

Ti tenevo al mio seno
rigonfio di latte
e tu con le labbruzze succhiavi.
io ti cantavo la ninna nanna,
ti sentivo ancora dentro di me
parte di me
mentre giocavo a far la mamma.

Timidamente, ti cambiavo,
ti coprivo di pizzi e trine
di coccole e bacini, ti sollevavo,
tu gorgogliavi con tenere risatine
e volevi toccarmi
allungando verso me le braccine.

Non smettevo mai di guardarti
i miei occhi rapivano
ogni tuo gesto, movimento.
Misi il mio dito nella tua manina
tu lo stringesti.....
sentii una fiammata d'amore,
con quel gesto mi
avevi rapito il cuore.

Adesso che siamo donne
che dolce meraviglia!!!!
quando giochiamo a far
tu la mamma ed io la figlia.



2 commenti:

johakim ha detto...

Ho avuto mia figlia a 20 anni... credo di capire e condividere ogni tua parola di questa poesia con profondo affetto

Joh

maria antonietta Sechi ha detto...

piacere di conoscerti
un abbraccio
mietta